COME GESTIRE LE ABBUFFATE NATALIZIE

Arriva Dicembre e con esso le tanto attese festività natalizie!

In questa fase dell’anno in maniera particolare aumentano inviti, cene, pranzi e momenti conviviali con parenti e amici e sono tantissimi gli interrogativi dei pazienti su come gestire gli eccessi calorici.

Natale è festa, è gioia, è compagnia, è stare in famiglia e soprattutto viene una volta l’anno quindi è giusto godersi il piacere del cibo, ma ciò non significa mangiare senza controllo.

Infatti tra l’abbuffarsi con tutto quello che ci passa davanti gli occhi e il rinunciare ai momenti conviviali c’è la strada del compromesso a cui dovremmo attenerci.

La parola che dovremmo tenere sempre a mente è equilibrio.

Se è pur vero che il periodo delle festività dura qualche settimana, è altrettanto vero che le feste canoniche ci portano a consumare massimo 4-5 pasti pesanti e laboriosi, quindi nei giorni non festivi potremmo comunque attenerci a delle regole.

 

Vediamo qualche consiglio che possa aiutarci a non farci sentire in colpa, a viverci le festività anche a tavola senza far aumentare il girovita!

 

Masticare lentamente è la prima cosa da fare quando siamo a tavola. Infatti la masticazione aumenta il senso di sazietà, quindi non sarà necessario aumentare le quantità per sentirsi sazi. Inoltre, in bocca avviene la digestione meccanica dei cibi, dunque mangiare più lentamente potrebbe farci sentire meno il senso di pesantezza e gonfiore.

Non saltare mai i pasti, al contrario di ciò che si pensa. Costringersi a digiuni prima delle feste o evitare il pasto precedente al cenone o al pranzo di Natale ci farà arrivare a tavola maggiormente affamati e dunque correremmo il rischio di catapultarci sulla prima pietanza che ci viene presentata.

Inoltre, c’è da considerare che di solito all’inizio del pasto si tende a privilegiare fritti e stuzzichini vari. Per stare lontani da queste preparazioni eccessivamente caloriche, potremmo iniziare il pasto con una porzione di verdure.

Non demonizzare i dolci perchè il senso del proibito ci farà aumentare il desiderio e rischieremmo di concederci altro, senza neanche sentirci appagati. Piuttosto che demonizzarli impariamo a limitarne le quantità: una fetta di panettone possiamo concedercela una volta l’anno, ma evitiamo bis o porzioni esagerate, in quanto si tratta di prodotti industriali ricchi in zuccheri aggiunti e acidi grassi idrogenati.

• Se siete voi a mettervi ai fornelli, attenzione a condimenti troppo grassi e al sale, piuttosto usate le spezie che hanno tantissime proprietà benefiche e allo stesso tempo rendono gustosi i vostri piatti.

Molte persone sottovalutano l’apporto energetico dato dalle bevande alcoliche, pari a sette kcal per grammo, ma in realtà queste sono definite “calorie vuote” cioè non sono legate ad alcuna proprietà nutriente. Quindi moderare il consumo di alcolici può essere un primo passo per evitare o attenuare l’aumento di peso durante le vacanze. Perciò, sì ai brindisi, ma con parsimonia!

Evitare che ci siano in casa dolci e avanzi, perché rischiereste di mangiare anche durante le feste non canoniche cibi calorici e non adatti al dimagrimento o al mantenimento di un peso forma.

Camminare almeno 30 minuti al giorno può essere un modo ulteriore per evitare aumento ponderale, in quanto ci aiuta a smaltire gli eccessi di questi giorni. Inoltre, l’attività fisica migliora il transito intestinale, che spesso risulta essere alterato da alimenti che non siamo abituati a consumare.

A tal proposito, un aiuto per la digestione e il gonfiore addominale può essere rappresentato dalle tisane, in particolare il finocchio è noto per le sue proprietà digestive, depurative e carminative.

Dunque, godetevi le festività e il piacere del cibo, ma ricordiamoci che con l’aiuto di alcune accortezze si può evitare la salita dell’ago della bilancia.

Dopo le festività, diffidate da chi parla di alimenti, bevande, centrifugati o diete detox, perché non c’è nulla di scientificamente valido e si rischierebbe di apportare danni seri al nostro organismo.

Piuttosto, nel caso doveste vedere qualche etto o qualche chilo in più non preoccupatevi, perché con la ripresa di un corretto stile di vita andranno via velocemente.

E ricordatevi che non si ingrassa da Natale a Capodanno, ma da Capodanno a Natale!😜

Buone feste!

Vincenza Oliveto – Biologa nutrizionista